Voglio strapparmi questo amore da dosso

0
422

VOGLIO STRAPPARMI QUEST’AMORE DA DOSSO

Non riesco a togliermi dalla mente
quest’amore che non ha riscontro
nel tempo crudo dei silenzi ostinati
e comprime l’anima sedotta,
lasciandola senza un filo di fiato.

Non ho il potere, né la forza
di scrollarmi da dosso questo pensiero,
che declina ogni baluginio di speranza
nel tripudio largo dei rimorsi cangianti.

E nel misero barlume di un raggio di luna,
curva sempre nelle ragioni distorte,
cercando attimi di oblio, per far riposare
questo travagliato e stanco presente.

Ma la tua assenza è presenza indelebile,
che impigliata nelle cavità delle attese deluse,
dilaga nelle impronte fasciate dal passato.

Non dà tregua a questo mio tormento:
segna i giorni di lacrime stremate
e serra la ragione dietro le sbarre strette
dall’idea folle di riaverti sui miei passi affamati .

Non libera la consapevolezza
del peccato incatenato nel logorio
delle coscienze assopite,
anzi rimescola le carte in un gioco ubriaco.

Urla e si dispera,
stringe il pugno di rabbia accesa,
che intinta nel colore del dolore,
sfuma nella disperata illusione
che venga sciolto il sigillo posto
ad un finale inaspettato.

Intanto, incido nei versi la mia pena
e delego alle metafore accorate
la supplica disperata, che si strugge,
ogni volta, che provo, inutilmente,
a strapparmi quest’amore da dosso.

Anna Cappella