VIDEO “IL PALLONCINO ROSSO” DI MASSIMO MACIO TONTI

0
1111

Si tratta di un video creato da Massimo maCio Tonti in occasione di Rimini Wake Hub , giornata di studi che si è tenuta il 13 maggio 2016 al Palacongressi di Rimini.
L’Evento fa parte del format Sharing Economy Rimini ed è organizzato dall’associazione di promozione sociale Il Palloncino Rosso , insieme a Regione Emilia Romagna, Camera di Commercio di Rimini, l’associazione di promozione sociale Figli del mondo e patrocinata dal Comune di Rimini.
In occasione di quest’evento si è parlato di coworking, collaborative consumption, start up, makers, e quindi di opportunità per coloro che fanno delle loro capacità e passioni il motore di nuove imprese, innovative e responsabili. La giornata e stata anche un’occasione di confronto con il mondo imprenditoriale che intende sostenere, finanziare, fornire suggerimenti e contatti per poter crescere e operare al meglio.

Massimo maCio Tonti, Ottica Severi dal 1924 e Loscrivodame.

Prima di vedere il video cosi’ com’è stato concepito nella sua interezza, vorrei parlarvi un po’ dell’ottica Severi, da oggi sponsor e compagna di avventura di questo blog, e di maCio, da oggi uno dei nostri autori.
L’ottica “sforna” occhiali a Rimini dal 1924, se vi è capitato di entrarci, i muri con le foto di tre generazioni di ottici e gli interni classici e ben curati danno già l’idea della tradizione artigiana che accompagna questa famiglia. Si. Artigiana. E qui c’è il contatto, o almeno uno dei contatti, tra l’Ottica Severi e Loscrivodame.
Ottica Severi è si un rivenditore di occhiali, ma è soprattutto un laboratorio artigianale che tra le altre conserva ancora il banco da lavoro del fondatore cavaliere Luigi Severi. Qui la figura di Massimo ci sta a pennello.
maCio è un creativo, nel lavoro di ottico e optometrista si, ma lo è anche, e per me soprattutto, nella sua grande passione per le arti visive che lo accompagna da tanti anni. Non sto ad elencare i tantissimi lavori che maCio ha fatto a Rimini e per Rimini nella sua carriera, mi limito a dire che la passione si è trasformata in professione quando era poco più che maggiorenne, ovvero già dalla seconda metà degli anni ’90.
Di certo meticolosità e precisione quasi maniacale fanno spesso la differenza per chi fa artigianato di qualità, e maCio ha queste caratteristiche ogni volta che si mette all’opera.
Parlo di artigianato, e di fatto qui si tratta della settima arte, sempre più importante ai giorni nostri e strettamente legata all’immagine.
Chiudo con una testimonianza diretta.
In questi giorni ho avuto diversi contatti con Massimo e vi assicuro che si appassiona talmente tanto in questo lavoro da perderci il sonno e da saltare i pasti, questo significa una sola cosa: passione e amore per ciò che si fa, e ciò fa la differenza.

Lorenzo Dati

Ecco il video, per i profani un semplice video, ma se ci si concentra sulla lavorazione, i particolari, gli ingranaggi, i movimenti, la grafica e i suoni di Marco Mantovani, si può capire tutto il lavoro artistico e tecnico che ci sta dietro.