Vado al passo

0
1435

Il frastuono dei cilindri raschia i timpani,

ma sto bene, vado al passo

la benzina va al cervello,

ma sospiro di pace, vado al passo

il sentore di ghiaia sulla curva da il brivido,

ma scalo e proseguo,

gli alberi mi guardano e rimbombano

di coppia spinta accelero

tra casolari cielo blu e nuvole

il fumo di cucine e grigliate

sfiora le narici;

ma passo oltre,

un’anziana signora

ci guarda passare,

sorride, saluta,

e il tempo sembra fermo

a genuina memoria.

Lasciamo che di curva

e di emozioni

si raggiunga il passo

per un semplice caffè..

Respiriamo aria pulita,

senso di libertà,

il passo ha un senso..