Una nuova recensione! Pronti a saltare con me? Skeggia8 Episodio I: i segreti dei morigerati di Eleonora Panzeri

2
1009

Ben trovati, ben lasciati e bentrovati di nuovo! 😛

Continuano gli articoli a base di recensioni e pagine di libri profumati di nuovi spettacolari autori esordienti!

Oggi vi porto per mano a conoscere l’autrice Eleonora Panzeri, e con lei attraverso un portale bidimensionale, con un salto, atterreremo in pieno in un mondo nuovo.

Skeggia8 Episodio I: i segreti dei morigerati.

“Accettare la sfida di cimentarmi in un genere particolare come la fantascienza, non compreso da tutti e considerato sciocco ed infantile da tanti”. Cit. EP.

Così ci apre i battenti del suo nuovo libro.

 

14962929_1815606162058062_2064034946_n

 

Ricordo inoltre a tutti che per avere ulteriori news sui miei romanzi e sulle mie attività letterarie è possibile visitare il blog:

https://leinfinitevitediunautrice.wordpress.com

Grazie di cuore a Hemily Rose per l’intervista e il tempo che mi ha dedicato!!!

Grazie a te per la fiducia!! 😛

E ora parliamo un po’ del suo libro!

Piombiamo in una città tecnologicamente avanzata, dove non sono solo gli umani a viverci, ma anche la tecnologia che si anima e ingloba tutti(Più o meno quello che sta succedendo ora)…e vedremo così la convivenza con nuovi esseri dalla strana apparenza e molto particolari…che sapranno il fatto loro!

Org: la razza natia del sistema di Kos. Costituita da piccoli esseri non molto avvenenti ma molto intelligenti.

Striker: razza natia del sistema di Kos. Dall’aspetto fortemente animale restano in disparte traendo potere e profitti dalle corse clandestine.

Androcob: non più umani ma composti prevalentemente da parti robotiche.

screenshot_2016-10-22-14-36-15

Ma non temete…tutto queste tecnologie in realtà non vanno ad appesantire la lettura, che rimane leggera e scorrevole.

Forti descrizioni di personaggi e ambientazioni ci porteranno a sentirci davvero lì. A respirare la pesante aria che si insinua tra il più piccolo tra gli spazi.

Fuori dal locale l’aria era afosa e pesante, il cielo era oscurato dalla solita nube di smog.

Da amante di libri e anche videogiochi mi sono trovata a fare un paragone con un videogioco a cui ho giocato tempo fa: Remember Me…le ambientazioni mi riportavano pesantemente alla rappresentazione di questo gioco…e questo mi ha piacevolmente colpito.

Un po’ come immaginarsi cosa succederà se ci faremo mangiare, letteralmente, dalla tecnologia…

Il pianeta Terra che tutti conosciamo non esiste più, verremo catapultati precisamente a Megattica, una megalopoli del sistema solare di Kos.

Didi Reynolds è una impavida cacciatrice di taglie(e nostra protagonista), e sopravvive di questo, visto che ormai la criminalità è all’ordine del giorno.

E’ lei il mio personaggio preferito, un carattere forte in pari proporzione ai sentimenti che riesce a tenere nascosti, cos’è che realmente le passa per la testa? Nessuno lo sa.

Ma mai si fa scoraggiare da quel che, invece, gli altri pensano di lei. Da quelle persone che pensano di sapere tutto, ma che invece non sanno niente.

Cosa è successo tanti anni fa in quel famoso incidente che la vede coinvolta?

La verità.

Cose successe nel passato di Didi, prove occultate, anni passati a prendersi la colpa di una grande responsabilità…per la quale nemmeno lei conosce il motivo…

Ovviamente nulla da togliere a tutti gli altri personaggi che faranno il loro ingresso in grande stile e ognuno con un carattere molto forte.

La capacità di apparire in un modo, quando invece sono nascosti dietro una spessa maschera e fanno un doppio gioco che coinvolge tante persone.

E infatti…Non è tutto oro quel che luccica. I film e molti altri libri ci hanno insegnato che anche dietro a una bella facciata vi è più di quel che si da a vedere…

E molte saranno le persone, anche molto vicine a Didi, che macchineranno nell’oscurità e sopra le sue spalle.

Scontri e momenti di azione non mancheranno, ho amato il modo di descrivere tutto quello che succede.

screenshot_2016-10-27-14-47-27

Quando i Morigerati, una setta religiosa della periferia di Megattica, chiederanno a Didi e ai suoi compagni della Virdrop&Co di difendere il proprio leader da alcune minacce di morte, i cacciatori scopriranno i lati oscuri e inquietanti della comunità; il gruppo religioso, stranamente dispensato dall’uso del SIP di controllo, reso obbligatorio dal regime dei cadetti, sembra nascondere segreti e sinistre verità.

Dettagliata la descrizione dei vertici al potere e di ogni sigola “civiltà” nascosta…come anche la descrizione dei dispositivi utilizzati e citati all’interno delle pagine.

Skeggia 8: navicella da corsa di Didi.

SIP: sistema identificativo personale.

Diga: moneta interplanetaria.

Netget450: arma di Didi.

Actopos: navicella distrutta da Didi in un incidente nei pressi di una base org.

Raptor: drone spia in grado di copiare dati dai sistemi più complessi.

Ho amato il finale che mi ha lasciato sbattezzata, con la voglia di leggere anche il secondo capitolo…(di cui farò la recensione). Non potevo certo non andare a vedere il continuo di quel tale fatto, alcune persone si sono svelate per quello che in realtà sono, una vera chicca finale.

La conclusione del libro è fatta molto bene, ho trovato importante il riuscire a concludere una storia parlando di tutti i personaggi, raccontando che fine fanno, dove finiscono e non tralasciando nulla…semplici parole, poche pagine, senza dilungarsi più di tanto.

L’unica pecca che posso trovarci è che avrei avuto il piacere di vedere sviluppate un po’ di più certe parti, ma non è da escludere che se ne venga a sapere con “suspense” nel prossimo libro!

Insomma, correte, afferrate il libro e immergetevi in questo scenari New age in una città tecnologicamente costruita.

Che ne dite?

Qui vi lascio il link per andare a comprare il libro…mi raccomando non lasciatevelo scappare!!!

Skeggia 8 – Episodio I: I segreti dei Morigerati Formato Kindle

A-fruttidiboscoblog