Una manciata di banconote

0
1380

Poesie

 

Titolo

“Una manciata di banconote”

 

Piove su i nascondigli del cuore.

Nelle vecchie cantine

piene di ragnatela e di polvere

travestita da cotone.

Piove sopra i pensieri della sera.

In quella ricerca di sonno

che non serve a decimare le pecore.

Piovono frammenti d’alabastro,

Gocce di tormaline

che sfavillano ad ogni moto del vento.

Piove bagnando i rami degli alberi.

I poveri nidi di trepido pudore

con dentro miniature d’ali.

Piove anche se la sete è sparita.

Cade giù acqua come rovesci

di tinozze e secchi.

Percuote i muri delle case,

i vetri da poco puliti, la tuta del bambino

che penzola senza cura

prima

d’essere strappata alla vita.

Piove come lacrime mai asciugate,

cascate ripide dai monti,

monete di piombo per giochi infantili.

Piove il rimorso del Cielo.

Quei poveri morti tranciati dal mare

come delfini alla deriva,

Grida strozzate

dal buio di una notte inghiottita.

Corone di fiori sul pelo dell’onda.

Una preghiera senza sapere quale.

Bambole, pupazzi trascinati dalla corrente

e una zattera lontana

che si è venduta il tuo destino

per una manciata di banconote,

forse, già scadute..

 

Maria Rosa Oneto