Un ricordo toccante di Angela Serra nella sua Galatina

0
3646
Ieri sera una commovente celebrazione si è svolta a partire dalla ore 18 a Galatina, presso il nuovo teatro Cavallino Bianco, il ricordo vivo e palpitante di Angela Serra una ragazza di Galatina che nel 1977 iniziava la sua avventura universitaria a Modena nella facoltà di medicina, mentre qui come altrove la pantera universitaria ruggiva contro il potere, erano gli anni di piombo quelli e la nostra Angela sapeva schierarsi e combattere per i diritti delle donne e delle classi più deboli, come ci ricorda la sua compagna di studi Manuela Simoni, in un toccante ricordo di Angela. Angela era aperta ed inclusiva, in poco tempo conobbe tutti i ragazzi e le ragazze del campus, aveva fretta di conoscere, forse un presentimento che la vita presto si sarebbe allontanata da lei, si laureò velocemente un anno prima di Manuela Simoni, voleva specializzarsi in ginecologia per aiutare le altre donne. Ma la vita porta gioie e tristezze, a Modena conobbe il ragazzo che divenne suo marito ed a Modena scopri il terribile male che l’aveva colpita, all’inizio scambiato come un ulcera gastro-intestinale da stress, ma purtroppo era ben altro. Legatissima alla sua famiglia che viveva a Galatina, una famiglia numerosa ed unita, forte della presenza di mamma Lucetta la matriarca. Negli ultimi tempi della sua vita terrena nonostante i terribili dolori della malattia, una cosa la faceva sorridere, l’arrivo in famiglia della nipotina Elisabetta, che gli aveva dato una grande gioia ed un particolare orgoglio alla giovane zia. Uno dei sogni di Angela era stato la maternità, un sogno mai raggiunto a causa della malattia. Oggi rimane il suo ricordo in tutti quelli che l’hanno conosciuta di persona e continua a vivere nell’associazione nata proprio 30 anni fa a Modena per volere dei familiari e degli amici. L’ Associazione Angela Serra per la ricerca sul cancro, si è costituita a Modena il 19 febbraio 1987 per onorare la memoria di Angela, giovane medico di Galatina, deceduta a soli 29 anni per un tumore. Recentemente l’associazione ha dato il proprio patrocinio all’apertura di una sezione autonoma anche nel Salento, per offrire un contributo concreto alla nascita ed allo sviluppo di una efficiente Rete Oncologica Salentina, che tolga al Salento il triste primato di “esportare pazienti e speranze”. E’ per raggiungere questo ambizioso risultato quindi che nasce l’Associazione Salentina Angela Serra avvalendosi della positiva esperienza fatta a Modena, dove l’Associazione ha contribuito in modo sostanziale alla realizzazione in pochi anni di un centro oncologico pubblico di oltre 10.000 metri quadrati , entrato in funzione alla fine del 2001. Siamo quindi a festeggiare i primi trenta anni dell’ Associazione Angela Serra per la Ricerca sul Cancro, nessuno poteva immaginare che in pochi anni l’Associazione si sarebbe radicata nel cuore della gente in modo così forte da potere dirigere la realizzazione di un Centro Oncologico. In poco più di 10 anni, a partire dal Settembre 1994, l’Associazione ha ricevuto contributi per oltre 9 milioni di Euro, e li ha utilizzati per concorrere alla realizzazione dell’edificio e per sostenere il potenziamento delle attività di assistenza e lo sviluppo della ricerca oncologica. Perché allora non provare a realizzare un sogno simile anche nel Salento, terra di origine di Angela Serra? L’Associazione Angela Serra ha accolto con entusiasmo l’invito patrocinato e sostenuto dalla Fondazione Edoardo Filograna di Casarano, nonché dall’ Unione dei Comuni Taviano Racale Alliste e Melissano, ad aprire una Sede nel Salento, grazie al lancio della sottoscrizione pubblica “un mare di firme” per realizzare un Centro Oncologico Jonico – Salentino, infatti sono state raccolte dal giugno 2003 ad agosto 2004 circa 30.000 firme a sostegno del progetto. Oggi, grazie anche al sostegno convinto dato dal programma di potenziamento dell’oncologia dagli attuali vertici delle Aziende Sanitarie Locali è possibile finalmente pensare di realizzare il sogno,contribuendo a potenziare le strutture già esistenti fino a trasformarle in un centro di eccellenza che ridoni fiducia e speranza ai pazienti salentini. l’Associazione Salentina Angela Serra intende impegnarsi al fianco delle istituzioni pubbliche affinché nell’area Jonico-Salentina si sviluppi una moderna Rete di servizi oncologici capace di essere avvertita come punto di riferimento esemplare dalla popolazione così da estinguere in poco tempo la piaga della migrazione di migliaia di pazienti all’anno verso altre regioni. Se la gente deciderà di schierarsi al fianco dei volontari dell’Associazione e darà il proprio generoso contributo, siamo certi che la realizzazione della R.O.SA potrà rappresentare un importante elemento di progresso e di sviluppo della comunità salentina e di orgoglio di una intera comunità.

Raimondo Rodia

 



 

 

 

.