Un povero

0
254

Un Povero

Ho visto un povero
sotto la pioggia
morire assiderato.
Steso su una panchina,
avvolto da decine di stracci
che non davano tepore.
La faccia smunta,
il corpo rattrappito,
un paio di scarpacce
in bilico sulle dita.
Respirava adagio,
quasi avesse timore
di disturbare i rari passanti
aggrovigliati
in un miscuglio di pensieri
Solo, in compagnia
di un cagnetto, piccolo
e spaurito come la vita
che a loro era stata donata.
L’ho visto morire,
tendendo una mano,
chiamando con un fil di voce:
“Mamma”.
Sono corsa lontano
sotto l’acqua che scrosciava
in una via del lusso di Milano.
Mi sono inginocchiata
in un angolo nascosto
a pregare
e sono svenuta dal dolore,
mentre la pioggia m’inzuppava!

Maria Rosa Oneto