Tappi di sughero

0
140

Tappi di sughero, di Roberto Marazzi 

La trama di Tappi di sughero

Qualche volta divertenti e leggere, qualche volta ciniche e cattive, sempre in bilico tra surrealtà e ricordi da tutti già vissuti, sensazioni da tutti, magari di nascosto e con vergogna, già provate. Storie da leggere tutte insieme, d’un fiato, o poco per volta, una per una.

Chi è Roberto Marazzi

Roberto Marazzi, avvocato per inerzia, notaio per convinzione. Innamorato della sua famiglia e delle Marche, la terra più bella del mondo, ma non lo dite in giro che poi ce la rovinano. Innamorato della fatica, dello sport e del Toro, perché tifare Juve è come tifare Achille, e lui ha sempre preferito Ettore. È come stare al Governo, e lui ha sempre preferito l’opposizione.

Adora l’alternativa, il piano B, ma non pensate male. Il suo lavoro è incontrare e parlare alle persone, che magari non lo ascoltano, ma a lui piace quando fanno finta di farlo. Ancora di più quando lo leggono, coltivando lui ancora la convinzione che a leggere si riflette più che ad ascoltare. Cerca di insegnare ai suoi figli che gli altri sono la gioia della vita, che niente assomiglia alla morte come la solitudine e che la solitudine peggiore è la mancanza di sogni e di progetti. Autore di numerosissime opere letterarie, a partire dalla storia dell’ombrellone sudato, nata per invogliare la nanna delle figlie piccole, a cui peraltro la storia piacque moltissimo. E così via in una schiavitù letteraria che si protrasse ogni sera, per anni, fino alla integrale stesura del quarto e del quinto libro della saga del Signore degli Anelli… tutte opere purtroppo perdute, ma della cui esistenza le piccole sono testimoni. Avesse avuto un registratore, ora sarebbe ricco.

Il libro

Titolo: Tappi di sughero
Autore: Roberto Marazzi
Genere: racconti
Collana: Anno
Pagine: 128
Prezzo: € 12,50