giovedì, agosto 6, 2020
Tags Simone Cumbo

Tag: Simone Cumbo

Volteggiando

Nel volteggiare di rondini danzanti, la vista compone suoni Di vite ricomposte Donate all’amore E nel senso di un verso si dipana l’Universo Senza inizio Senza fine “Poeta. Nel 2014 alcune sue poesie...

Il Cielo

Nato nel mese di marzo di un anno glorioso Tra ciliegi in fiore e rivoluzioni in erba Colmo d'amore mi son destato assaporando il Cielo Ogni giorno immerso in acque marine e in...

L’attesa

Chinarsi per prendere una pietra, con incise le parole dell'amore Vite, passioni... Fuoco e vento Rimpiangere l'attesa; partire, arrivare Semplicemente tornare “Poeta. Nel 2014 alcune sue poesie sono state incluse nelle antologie...

Il sole

Il tempo delle lusinghe, del rancore, dell’inutile rabbia Delle adulazioni e degli occhi languidi che divorano il nulla di cui si nutrono Delle “giornate uniche”, del “vorrei ma non posso” del “un giorno...

All’amore!

E siano i miei versi impressi; marchiati all'Amore risorgeremo. E l'alba sarà ogni giorno e il tramonto un lontano ricordo... “Poeta. Nel 2014 alcune sue poesie sono state incluse...

L’universo

Nei raggi del sole mi perdo Tra ricordi e fugaci malinconie, la natura esplode di gioia Dolci fragranze, meravigliose meraviglie L'universo ride di noi... “Poeta. Nel 2014 alcune sue poesie sono...

Battiti

In questo tempo vivo In questo tempo sogno Ma non sono di questo mondo Mi ergo tra infinite bassezze Ululati di lupi famelici disturbano il mio sonno Dove sono quei...

Il cappello

Rivoluzioni da salotto, senza pugni, senza lotte Cuori espiantati, in perenne lite con se stessi Felicità senza volti, volti infelici Rancori esangui Burrasche di inquietudini Uragani di parole vuote Là siede il Poeta; a...

Il cuore

Partire, per quella meta così distante, così vicina: il tuo cuore Attraversare il dolore, sputato con forza, errando nel cammino, confondendosi tra sogni e arcobaleni Ridare un senso al senso All’amore un nome, alla Pace...

Noi balleremo

Costruire castelli di sabbia Con sabbia umida imbevuta di figure mancanti Di pupazzi in pose per ogni posizione Di corpi in disuso Destini di vite immerse in perenni indecise decisioni Declassate...