sabato, dicembre 4, 2021
Tags Maria rosa oneto

Tag: maria rosa oneto

Ti terrò

Ti terrò Ti terrò per mano, là, dove la pace più non canta e lo strazio degli alberi, butta fuori spine di violenza. Ti porterò via dai sassi acuminati, dalle...

Il giorno del pianto

Il Giorno del Pianto Arriva novembre carico di pianto. Tornano i volti che nell'etere, si sono persi. I passi che ti hanno seguito, nel lungo cammino della vita, con affetto e...

Ti regalo

Ti regalo Ti regalo questi giorni di allegria piena. Il fischio del vento sulle persiane. Le mie mani tra le foglie dell'inverno. Quel senso di quiete posato sopra un libro di Poesie. L'amore che...

Cantami

Cantami Cantami la notte che non fu mai desta. Quel riverbero di luna sugli occhiali. D'autunno a raccogliere foglie. Agrumi spremuti sulla via Sentore di bucce abbrustolite sulla stufa. Una scia di miele come bava di...

Ti aspetterò

Ti aspetterò Ti aspetterò sull'argine del fiume, negli occhi, l'ebbrezza dell'acqua e quel suono spirituale che deterge la bocca con il segno della Creazione. Porto dentro di me: un'anima che ride, un parlottare piano tra...

Il canto delle stelle

Il canto delle stelle  Ci ritroveremo tra braccia che non hanno mai piegato il vento. Su bocche armate di pianto. Dentro scafandri privi di cuore. Nella solitudine infuocata di parole inutili,...

Al chiuso di una stanza

Al chiuso di una stanza Languide passioni sotto alberi sbucciati, respiravano carezze d'autunno, colorate di giallo/ruggine. Su panchine scribacchiate d'amore, si attardavano ricordi d'estasi, alle prime gocce di dolore. Non piansi al freddo...

E fu un piacere

E fu un piacere... Ho cantato il cielo nelle notti d'agosto al flebile passaggio delle lucciole. Le stelle, sempre più vicine, portavano sogni e magie intrappolati dentro reti di mare. Non c'era tempo...

Si vive

Si vive Si vive, nell'abbandono dei pensieri, nei lampi tragici di ricordi d'amore, nella stanchezza che ripete i giorni, nella folle ambizione di essere diversi. Si respira l'arguzia di non accettare il tempo. Di poterlo...

Il finale

Il finale Non ci fu che il cielo a farci compagnia, nei mesi dell'inverno, che rabbrividivano sul cuore. Il giardino intorno, era spoglio, con alberi...

A ciascuno il suo cinema - I film selezionati da Veronique

IN EVIDENZA