martedì, novembre 12, 2019
Tags Gianfranco Isetta

Tag: Gianfranco Isetta

E poi il silenzio pieno

E poi il silenzio pieno Così scorreva avanti sagoma di speranza Quel rimborso di luce le si avvolgeva intorno e alla pelle chiedeva il diritto acquisito ad una forma avuta, una ragione...

All’intenzione del vento

All'intenzione del vento   Ora mi affido al limpido mutare delle nuvole cortesi e ingannatrici, figure immaginate per lucide visioni fugaci avvistamenti accesi nel rilento di un cielo che s’impone del vento all’intenzione.   Gianfranco Isetta 

L’estate che si scuote

L’estate che si scuote partorisce nuvole. Il selciato si cosparge delle gocce consuete già promesse Bisogna ammetterlo la pioggia scesa si mimetizza. Non può risalire. Sono vicini di casa...

All’intenzione del vento

All'intenzione del vento Ora mi affido al limpido mutare delle nuvole cortesi e ingannatrici, figure immaginate per lucide visioni fugaci avvistamenti accesi nel rilento di un cielo che s’impone del vento all’intenzione

Il giardino degli abbracci

Il giardino degli abbracci Tutte dovremmo scoprirle le strade che portano all’ incontro con le porte e ad ogni bivio schiudono alla luce Qualcuno ostenta proprie differenze, raccolte nella...

Fingere di chiederlo alla luna

Fingere di chiederlo alla luna   Ho rimediato parole ogni giorno tra i sassolini e le foglie ingiallite come fossero voci in letargo onde sismiche a propagarsi intorno pronte alla...

Ci sono accenni di noia

Per il paese s’ascoltano suoni come voci di venti d’Occidente c’è chi dice siano imposte annoiate recitanti dalle finestre aperte. Ne ha contezza la notte quando la luna s’infiltra con...

È lo specchio

È lo specchio   Non rassicura affatto circa le sue intenzioni lo specchio che ora guardi potrebbero essere altri a definirti il volto carico di sembianze volta dunque le spalle e con un...

Ci sono accenni di noia

Per il paese s’ascoltano suoni come voci di venti d’Occidente c’è chi dice siano imposte annoiate recitanti dalle finestre aperte. Ne ha contezza la notte quando la luna s’infiltra con...

L’acconto

L’acconto è tra le foglie che pensano sui rami un ritmo musicale da cedere al presente. E c’è lo spazio adatto all’imporsi del giorno sino a chiederci sera e poi notte...