Speciale Halloween: dall’origine alle leggende!

1
1454

Ben ritrovati!

In vista della magica giornata di Halloween…avrebbe potuto non esserci uno speciale?

E allora…mettetevi comodi! E buona lettura/visione!

III secolo A.C

“Presto!! Presto!! Sbrigati a spegnere quel fuoco donna!”
“Pochi ordini, vai a finire di mascherarti tu…non vorrai mica finire come quel tale…l’anno scorso..”
“Sì, sì…oddio…se sei brutta cara!”
“Lo ritengo un complimento, ho passato un anno in compagnia di Anna per studiare un modo per deturparci senza rovinare la pelle”

Risultati immagini per uomo trucco halloween“Presto, fuoco spento, porta chiusa, andiamo al falò”

C’era un tempo in cui la gente dei villaggi si radunava attorno ad alti fuochi. Queste persone appartenevano a un popolo particolare…venivano chiamati Celti.

Arrivati a una certa data, di un certo mese che coincideva con il 31 ottobre si iniziava a percepire una grande tensione nell’aria.

Tutti i fuochi andavano spenti, era d’obbligo farlo per scoraggiare la possessione del corpo… e dalla torcia accesa con il fuoco del proprio focolare, si accendeva un unico gigantesco fuoco druidico, che prendeva vita nella notte del 31 ottobre nel mezzo dell’Irlanda a Usinach.

Risultati immagini per falò gif animata

Si narra che in questa notte il velo tra il mondo dei vivi e quello dei morti si abbassi…
e gli spiriti dei defunti tornino tra noi in cerca di un corpo da possedere per l’anno successivo.

Risultati immagini per mano che spunta dallo sfondo

E qui si può aggiungere che le zucche intagliate poste vicino alle finestre servono per tener lontani gli spiriti…

All’inizio nessuno voleva crederci, ma poi la paura si tramandò e i contadini dei villaggi iniziarono a rendere le loro case fredde, sottraendo ogni forza per creare un unico appiglio magico e passavano interi anni a studiare modi per rendere i loro corpi orribili, mascherandosi da mostri e passando tra le case per far scappare di paura tutti gli spiriti che incontravano…anche se si pensa che stesserò tutti attorno al fuoco, sotto la protezione del celeste e della natura.

Con il passare del tempo tutto questo andò svanendo…le persone smisero di credere nella magia, diventarono suscettibili, ma è da questo episodio che il commercio dei travestimenti prese luogo.

 

Risultati immagini per separatore grafico png
1998 – Abilene, Texas

Caro diario,

Oggi sono stato intervistato da una delle più famose riviste di questo paese. Mi hanno gentilmente concesso un piccolo spazio per raccontare quella inquietante storia, che pagine fa, avevo narrato su di te medesimo….

Intervistatore: “Allora ci dica! Abbiamo sentito a lungo le voci del villaggio, parlare di ciò che lei afferma…Ci piacerebbe molto, sentire la sua versione originale”…

Me:”Ecco..la notte del 30 ottobre ero intento a prepararmi una buona tazza di latte caldo.
Era freddo, e nonostante la stufa e le spesse coltri, ne soffrivo.
Fuori imperversava una grossa tempesta e gli scuri alle finestre iniziarono a sbattere.
Mi resi conto, che quel che pensavo essere il rumore degli scuri, in realtà non lo era.
Li avevo chiusi…e quindi non sarebbe potuto accadere.
Mi avvicinai a una delle finestre e mi accorsi che al di fuori, immersi nell’oscurità vi erano delle ombre…i miei scuri erano stati ri aperti.
Vidi un qualcosa avvanzare e quando fu abbastanza vicino da vedere la luce del fuoco riflettere nei suoi occhi…mi si gelò il sangue…Pece, ma che dico, il colore del manto di un corbo, contro luce…Non avevano il bianco, non avevano una pupilla…i loro occhi erano completamente neri. E subito dopo…sentì un agghiacciante urlo provenire da uno di loro…
Mi cadde la tazza con il latte dalle mani, mi resi conto che stavo tremando così tanto, da perdere la stabilità sulle gambe. Quando ho alzato gli occhi dalle mie mani tremanti, fuori dalla finestra non vi era più nulla…anzi, il fatto strano è che gli scuri erano chiusi”.

occhi-neri

Caro diario…il giornalista penso che mi abbia preso per matto, lo vedevo dalla sua espressione…ma poichè dalle nostre parti gli sconosciuti sono mal visti, non ho finito di raccontare, come anche gli altri abitanti del paese, che alla mattina al di fuori della mia casa…vi erano spessi segni sugli scuri e l’erba schiacciata.

Mi auguro che le spezie per gli spiriti aiutino a tenerli lontani….

Firmato
Brian Bethel

E queste sono solo due delle migliaia di leggende che si possono trovare per la giornata di Halloween, ce ne sono così tante da perdersi!…come al solito ditemi che ne pensate!

E fate del vostro meglio per spaventare e festeggiare…anche se solo in casa con una bella candela accesa e una bella serata horror :P!

A-fruttidiboscoblog