Son fogli

0
784

Son fogli

Di Maria Rosa Oneto 

Son fogli sparsi senza copertina.
Nessun inchiostro
par macchiarli di tracce indelebili.
Non li sfiora l’usura del tempo,
quelle macchioline di tabacco
di chi non ha mai fumato.
L’odore di stantio, di chiuso,
che s’imprime sulla carta
di chi non legge mai.
Son fogli che
non si lasciano bagnare
e che nessuna lacrima
potrà far scolorire.
Son fatti di emozioni,
di palpiti di cuore,
di speranze scaldate dal pensiero,
di cenni di Infinito dove
è benevolo raccogliersi
quando la tristezza stringe i polsi
e non vivere
è un modo come un altro
per decidere di morire
senza che nessuno se ne accorga
e abbia la pretesa di salvarti
regalandoti un sorriso.