Solo a un passo da te di Flora Gallert, recensione di Elena Ungini

0
771

di Elena Ungini

Ecco la mia recensione di “Solo a un passo da te”, di Flora Gallert. Un libro che voglio proprio consigliarvi.

Annie è la secchiona della classe, la “sfigata”, a detta di tutti i suoi compagni.

Max è l’esatto contrario: introverso, solitario, eppure sempre circondato da un “branco” di amici, e soprattutto di ragazze. Si porta dentro misteri che nessuno conosce, e un dolore atroce che lo allontana da tutti e lo porta, a volte, a comportarsi come non vorrebbe.

Per uno strano caso del destino, Max viene assegnato ad Annie come aiutante in un progetto di clownterapia nel reparto pediatrico di oncologia. Di fronte a quei bambini, così piccoli e già così segnati dalla malattia e dal dolore, ma al contempo così entusiasti, Max inizia lentamente ad aprire il proprio cuore, permettendogli di battere nella giusta direzione: Annie.

Una storia meravigliosa. Una palpitazione continua, emozioni a non finire, in un susseguirsi di situazioni che non ti permettono di interrompere la lettura. Ho pianto, lo ammetto. Senza ritegno, senza riuscire a fermarmi… e mi sono arrabbiata, e ho sperato, e poi…

E poi non voglio svelare altro. Dovete leggerlo.

Se amate le emozioni, se volete leggere una storia che parli d’amore, ma amore inteso nel senso universale della parola, allora questo è il libro che fa per voi.