Solitudine

0
812

Solitudine

Di Maria Rosa Oneto 

La solitudine
non mi fa paura
al pari del mare impetuoso,
La cavalcata del vento
fra rami prosperosi.
Il fragore del cielo
durante un temporale.
La solitudine
si lascia coccolare,
blandire. Ammansire
se la lasci ammorbidire
nell’intrico tormentato
dell’Anima.
Se sei capace di nutrirla
di miele, se le fai bere
succo di ginepro,
se sai incipriarla
di.tenerezza e allegorie.
La solitudine ti parla al cuore.
Scrive romanzi
i cui personaggi misteriosi
indossano: scafandri,
tute mimetiche odorose di boschi,
strane palandrane vecchie di secoli.
La solitudine ti.vive dentro
come una melodia sinuosa
che nessuno ascolterà