Sognare è vivere

0
760

Una madre che parla al figlio, tutto comincia attraverso un racconto, e i racconti danno forma alla memoria.

Natalie Portman e il suo lungometraggio dal titolo “Sognare è vivere“, adattato al bestseller autobiografico di Amos Oz.

Sono gli anni turbolenti e memorabili della nascita di Israele: un luogo di relazioni profonde e dolori incancellabili.
Fania, la protagonista narratrice del film interpretata dalla stessa Portman che mette in gioco se stessa con viscerale coraggio.

Fania che dai suoi occhi e dalle sue mani si capisce tutto, Fania maestosa.
Da vedere e rivedere perché ogni volta è diverso, bellissimo.

Vuoi crearti una videoteca ricca di film di qualità? Segui i consigli di Veronique!

VLM

A ciascuno il suo cinema