“S’io sapessi” – poesia di Roberto Leccese

0
932

S’io sapessi
poesia di Roberto Leccese

 

D’un tratto queste membra
più non riposano…

Perché nevrotica preme in me
la sete e la fame di scoprire
e di riscoprirmi …

Perché…
S’io sapessi chi sono,
non avrei di che cercare …

S’io sapessi come sono,
non avrei di che scavare…

E vivrei sereno,
come è sereno chi muore…

Ma, sono vivo
e il desiderio di conoscermi 
brucia dentro, mi consuma e mi contorce…

Ma, non ancora mi lascia
sconfitto al suolo…