Silenzio di molo

0
1385

Silenzio di molo

Non esiste altro luogo. Qui no…Non esiste altro luogo che permetta questo

scordare tutto e nello stesso momento lasciare..

lasciare che mente e sentimento scorrano lisci,

fuori dal tempo,scordarsi il tempo,sentirsi vivo,vivo per qualcosa che è

sentire,respirare..la salsedine e l’odore del mare partecipano al volo

non c’è bisogno d’ali d’Icaro perché non puoi cadere.

 

Qui no, puoi restare sospeso tra sospiri, i ricordi si fanno chiari

ma il motivo dell’essere resta ignoto, ma indagare è bello,

farlo senza risposta,la pace dei sensi dell’uomo razionale,

la pace d’animo dell’uomo spirituale, la gioia dei sensi sembra

partecipare, quasi in metafisica estasi,non esiste di meglio

di un cielo colorato d’arancio, di un blu infinito,di un grigio plumbeo

all’orizzonte, che trasuda incertezza d’esistenza, mette i brividi,quei

brividi che toccano sensibilità e corde nascoste laggiù in fondo,

nel pozzo senza fine dell’io, se solo avessi preso quella strada,dove sarei?

Il cervello indaga, lui no,non può cessare il suo tragico lavoro, ma lo

spinotto collegato al circuito cuore pompa e trasmette sensazioni uniche,

sentimenti lasciati nel sottobosco dell’anima emergono come funghi..

spontanei, la vita è questo, siamo qui per questo,null’altro…

 

 

di Lorenzo Dati