Si va

0
1345

Si va”

Di Maria Rosa Oneto 

 

Sì va in cerca di fortuna.

Di brandelli d’insostenibile felicità.

Di attimi di gloria da spalmare sul viso per coprire il dolore e le rughe.

Sì va con la testa fra le mani.

I pensieri in disordine, un cuore che batte in sordina senza far sapere che è vita.

Sì va di strada in strada, senza vedere, senza nulla sentire.

Un filo ormai sottile ci lega al passato, sfiora il presente. Uno scarto di tempo: l’Eternità.

Sì va in cerca di sorrisi, di parole d’amore da stendere al vento. Di risate senza contorno, che ambiscono al piacere sfiorando la morte.

Sì va squarciando il buio come lupi famelici. A bocca aperta davanti al cielo. Macchiati di sangue, di violenze perverse, di enigmi diabolici che nulla risolvono.

Sì va oltre la consuetudine dei giorni

simili a pellegrini dispersi

in cerca di una sola identità.

 

Foto Irosgallery