Si amavano quei due…

0
134

Si amavano quei due…
Eravamo stati costretti a restare a distanza,
impacchettati come membra morte
dentro restrittivi dispositivi di sicurezza, che ci avrebbero impedito di vivere,
salvaguardando per noi una morte lenta e inconsapevole.

Contatto

L’anidride carbonica appannava la nostra lucidita’
ed eravamo stati privati del contatto e dell’olfatto
riducendo ogni nostro istinto
ad un misero tentativo di inutile e insignificante sopravvivenza.

Cosi volevano
e cosi tutto stava andando perfettamente.
Ma quei due si amavano…
si sarebbero riconosciuti fra mille
e i loro sensi continuavano a vibrare nonostante
fosse vietato.

Avevano inventato leggi che seminassero il panico
e che avrebbero creato distanza e paura dei nostri stessi simili fino a non riconoscerci nemmeno più,
fino ad aggredirci uno con l’altro.

Ma loro due si avvicinarono,
si annusarono
e si toccarono…
nonostante tutto,
non poteva non succedere
e fu in quel momento
che piano piano
i respiri lunghi,
i sorrisi,
gli abbracci,
il non starci più dentro quel metro,
il gridare basta,
furono più potenti.

Si tennero stretti
e la fuori
inizio’ un Risveglio
e una risurrezione di cuori,
luci e anime
che avrebbero riportato gioia e bellezza,
in un nuovo mondo.

Honi Ramona Ruina