Settembre d’amore

0
779

“Settembre d’amore”

di Maria Rosa Oneto 

 

Settembre d’amore

rischiarato

da pallide sequenze di luna.

Tra rami spogli

già s’aggira il freddo.

Un preludio di tenebre

è disteso sulla collina.

Passano veloci i gabbiani

alla ricerca di cibo.

di un tepore di mare

che illuda i pensieri.

Trasportata dal vento

una vecchia signora

par volare alla ricerca di un nido.

Settembre

sui prati ancora in fiore

che trattengono baci

del tempo che fu.

Passeggio

tra foglie stanche.

Illusa di un’età già scomparsa.

Ovunque pennellate di vespro

fanno del cielo

una lavagna imbiancata.