Servita

0
351

Servita

Servita!!!… Questo scatto insieme a quello del violinista in mezzo al mare sono stati esposti uno a Parigi e uno a Berlino tanti anni fa, ma nessuno lo sa… vivevo in una grande casa di nuova costruzione quasi per niente arredata, la cucina e il salone erano molto spaziosi e divennero ben presto la mia camera oscura e la mia sala di posa…

Era estate e il sole aveva cominciato a filtrare dolcemente dagli scuroni socchiusi come tanti leggeri e delicati raggi di polvere di luce… c’era qualcosa che da tempo avevo bisogno di dire e di esprimere e non trovavo il modo… passavo molte notti a rigirarmi nel letto senza riuscire a dormire per poi uscire in piena notte a farmi un giro con la bicicletta..

Quella mattina qualcosa mi balenò in mente, improvvisamente come un ispirazione, una consapevolezza una visione stampata nitida nella mia testa… mi alzai improvvisamente dal letto dove mi stavo girando e rigirando da ore.. mi misi completamente nuda… perché era così che mi sentivo in quel periodo… Andai nel salone ad apparecchiare la tavola.. sistemai tutto con quanta più cura mi fosse possibile per immortalare quel momento.

E come una vergine che stava andando in sacrificio mi adagiai al centro della tavola, come se fossi il pasto servito… anche dopo il click dell’auto scatto Rimasi a lungo lì… rannicchiata su me stessa.. E piansi… piansi fino a buttare fuori tutto il male che sentivo… seguirono altri scatti così un po’ folli nelle mattine successive…. dopodiché, ripresi a dormire…

Honi Ramona Ruina