Semi di Zucca

0
1268
semi di zucca
Proseguiamo il viaggio nei prodotti naturali incontrando i semi di zucca. Appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, crescono numerosi nella parte interna della zucca e hanno notevoli proprietà per il nostro organismo. Dentro ogni zucca ci possono essere fino a 500 semi e questo li rende reperibili in ogni stagione annuale, anche se i più freschi si trovano ovviamente in autunno quando la zucca è pienamente matura. A livello nutritivo rappresentano una buona fonte di minerali come magnesio, manganese e fosforo, oltre che di altre sostanze come il ferro, il rame, lo zinco e molte proteine. In pratica in una manciata di circa 35 grammi di semi si trova il 52% del fabbisogno giornaliero di magnesio e ben 9 grammi di proteine e diverse vitamine del gruppo B. E questo con appena 180 calorie.

Proprietà

I semi di zucca hanno importanti proprietà antinfiammatorie e in particolare risulta indicata negli uomini di una certa età per prevenire problemi di infiammazione alla prostata (ipertrofia prostatica benigna). Questo grazie alla presenza in questi semi dello zinco, degli omega 3 e dei carotenoidi. Anche ai fini di prevenzioni di condizioni maligne della prostata i semi hanno una funzione positiva grazie ai beta-sitosteroli. Utile anche nelle donne come coadiuvante nella prevenzione dei tumori ovarici. Ha proprietà e strutture simili ad androgeni e agli estrogeni con conseguenti capacità di inibire la conversione del testosterone, ed in parte all’ostacolo offerto nei confronti del legame tra recettori degli androgeni in questo si spiega anche l’efficacia nel combattere anche i sintomi da carenza ormonale post menopausa.
Ovviamente non ci fermiamo qui, come nei frutti della natura presentati in precedenza le proprietà anche qui sono multiple. I nervi sembrano beneficiare della loro assunzione. Hanno al loro interno, amminoacidi triptofano e glutammato che vengono all’interno dell’organismo trasformate in altre sostanze benefiche. Il primo viene convertito in serotonina e niacina utili al sistema nervoso, mentre il secondo interviene nella sintesi di un’altra sostanza importante in quest’ambito, conosciuta come GABA che stabilizza stati d’ansia e tensione nervosa e stati depressivi.
Proseguiamo e scopriamo che di recente alcuni studi sembrano dimostrare una certa efficacia dei semi di zucca nel contrastare artrite e salute delle ossa grazie agli amminoacidi e ai minerali. A livello embrionale sono in corso anche studi per confermare una buona azione dei semi anche nei confronti del funzionamento renale.
Altra funzione si ha nei confronti del colesterolo. La loro struttura è simile ma non danneggiano l’organismo riducendo l’assorbimento del colesterolo da parte dell’intestino e sono quindi consigliati in caso di ipercolesterolemia e di problemi cardiocircolatori.
Le grandi proprietà alcalinizzanti della zucca contrastano poi l’acidità di stomaco e favoriscono la digestione di cibi come la carne, gli zuccheri e le farine raffinate. Poi grazie alle vitamine del gruppo B permettono la corretta assimilazione dei carboidrati e delle proteine e la loro trasformazione in energia migliorando il metabolismo.La vitamina K, garantisce che il livello degli zuccheri non cali. Grazie al ferro  possono essere consumati come spuntino, evitando cali di energia durante la giornata. L’acido linoleico infine riduce le infiammazioni e i gonfiori dell’apparato gastrointestinale.

Uso

Si possono acquistare o estrarre direttamente dalla zucca facendoli asciugare per una notte.Possono essere sgranocchiati a mo di spuntino, facendo incetta di minerali essenziali e nutrienti a basso contenuto di grassi saturi e zucchero. Per renderli più saporiti possono esser fatti arrosto ma non vanno rosolati troppo senno’ perdono le sostanze nutritive. Si possono anche cuocere in forno per 15-20 minuti ad 80°.

I semi di zucca possono essere aggiunti a pietanze o insalate verdi e sono un’ottima scelta, nel caso in cui vengano aggiunti a verdure saltate in padella. E poi ancora si possono aggiungere a muesli e cereali a colazione. Si può creare un antipasto macinando i semi di zucca con dell’aglio fresco. Poi, mescolando al composto del prezzemolo e per finire anche alcune foglie di coriandolo. Completate aggiungendo un filo di olio di oliva e del succo di limone. Si ottiene un questo modo un contorno originale e delizioso.

semi zucca

Si può poi utilizzare  l’olio di semi di zucca, assumendone un cucchiaio una volta al giorno. Sull’olio occorre comunque precisare che ve ne sono diversi in commercio con qualità e caratteristiche diverse dal punto di vista delle sostanze nutrizionali ma in linea di massima si può affermare che non ha qualità superiori rispetto ad altri oli vegetali come quello di soia o di arachidi. Unica vera qualità importante aggiunta e la presenza della vitamina E che conferisce all’olio di semi di zucca proprietà preventive delle malattie aterosclerotiche.

Infine si precisa che avendo solo 16 calorie per 100gr la zucca non è cosi’ calorica come si pensa e i semi rappresentano sostanze ricchissime di valori nutritivi, un altro “frutto” naturale da segnarsi.

olio