Seme etereo

0
1180

“Seme etereo”

Poesia di Maria Rosa Oneto

Ci sono nembi e cumuli di ovatta intorno
La vista contrita, offuscata, cerca varchi, spiragli di luce. Una nebbia grigia, avvolgente, si dipana ovunque togliendo ai suoni la capacità d’innalzarsi. È tutto silenzio e abbandono del cuore. Ho perso la mia ombra precipitata in un dirupo senza fondo.
Canto per farmi.compagnia e maledettamente muoio nel buio dissoluto dell’incoscienza. Particelle di un tempo remoto tranciano le tenebre, un lembo d’amore dirada la foschia, i giorni imperturbabili dell’abbandono per ritornare a crescere: seme etereo di un’anima ferita.