Scorsi l’odore della pioggia

0
863

SCORSI L’ODORE DELLA PIOGGIA

Scorsi l’odore della pioggia
appena posata sulla terra arata
e il tramonto da poco spento
sul giorno passato.

Scorsi sprazzi di luce
provenire dal cielo
e, nell’aria sottostante,
la voce del vento
sussurrare tra i rami.

Vidi l’avvicinarsi della tempesta
in un cielo annuvolato
e la notte sbiadire nel buio
a richiamare miraggi di stelle
nel rimbombar dei tuoni.

Sentii il dolore
tra afone ombre riflesse
sui vetri appannati
da sospiri affacciati
sull’amore andato.

Udii l’anima urlare
dalla finestra spalancata
tra lampi, tuoni
e stelle cadenti
di desideri disfatti
al tramonto di sogni
ormai, infranti.

ANNA CAPPELLA