Scirocco e zagara

0
230

Antonio Genovese
Scirocco e zagara

Il maresciallo Mariangelo, a Barcellona Pozzo di Gotto ,deve districare un caso molto particolare, il cadavere di padre Giovanni Rossi è stato trovato nella piscina della sua lussuosa villa.
Quello che scopre sulla vita del prete è un ‘intricata storia che lo vede coinvolto con la malavita: prostituzione, il business dei centri d’accoglienza, la massoneria ed anche altro che poco ha a che vedere con il verbo che predica e con la sua veste.

La sua vita è stata tutt’altro che senza peccati e misericordiosa e manco a dirlo chi più gli metterà i bastoni tra le ruote sarà proprio la Chiesa e le sue eminenze.
È un giallo pieno di colpi di scena inquietanti in successione.
L’ ambientazione tra colori e profumi della Sicilia, quella sana, fa da contorno a questo caso.
Si intreccia al caso da indagare, la vita del Maresciallo in un momento particolare che sta attraversando.
Con pazienza tutti i tasselli del puzzle saranno sistemati, con la determinazione e la simpatia del Maresciallo e dei suoi collaboratori.

È un bel giallo, una scrittura mai banale, attento ai particolari che sono fondamentali per la soluzione di un giallo .
Una lettura piacevole.

Anna