Savigliano, Piazza Santa Rosa

0
2908

L’allegro binomio Loscrivodame e @Ladolcevitaly continua a scoprire le infinite meraviglie italiane. In Piemonte c’è un paesone che si chiama Savigliano. Altro posto interessante. Le pregevoli testimonianze artistiche del suo centro storico e del suo territorio circostante sono retaggio di un passato ricco di storia.

In quest’area stanziavano i Celti-Liguri poi sostituiti poi dai romani la cui dominazione ha lasciato reperti archeologici, epigrafi e il nome Savigliano, che viene da Salvianum.

“Fidelis Deo et hominibus” e una croce rossa su sfondo argento divennero motto è stemma del comune libero nel medioevo.

La sua storia e fatta di continue contese col Marchesato di Saluzzo e catatterizzata dalle dominazioni francesi e dalle vicende di casa Savoia.

Il periodo d’oro giunse attorno al  XVI secolo, quando dovenne un importante roccaforte militare, cui corrispose una certa supremazia territoriale.

In questo periodo anche arte e architettura fioriscono con la nascita della “scuola saviglianese” che si impose in tutta la provincia. La nobiltà locale grazie al prestigio ottenuto, ristrutturò palazzi in città e ville nei dintorni atteaverso splendide forme tardo-manieriste e barocche. Persino conventi e monasteri ammodernarono le proprie strutture.

Tutto questo fiorire fece in modo che nel XVI e XVII secolo divenne capoluogo di provincia. Con l’abbattimento della cinta fortificata perse successivamente prestigio sino a diventare Sottoprefettura durante la dominazione francese.

A metà dell’Ottocento la città divenne sede di manifatture tessili e meccaniche di una certa importanza, favorite dall’avvento ferrovie del 1853.

I personaggi di maggior rilievo di cui la cittadina è fiera sono Santorre di Santarosa, noto eroe dei moti rivoluzionari del 1821 e Giovanni Schiaparelli, uno dei più grandi astronomi italiani.

“Piazza Santarosa is a fabulous medieval square (also awarded as one of the most beautiful squares of Italy), located Savigliano, a small town with ancient origins located in the province of Cuneo, in Piemonte region.

The town still retains some traces of its ancient walls, demolished in 1707, and has a fine collegiate church (S. Andrea, in its present form comparatively modern), and a triumphal arch erected in honour of the marriage of Charles Emmanuel I with Infanta Catherine of Austrian Spain.
.
Savigliano is the hometown of Giovanni Schiaparelli, who discovered the canali of Mars.”

Il gioiello di Savigliano è  senza dubbio la Piazza considerata una delle più belle d’Italia.

La piazza e relativi edifici sono di epoca medievale ed è la più antica e storica della città, nonché ritenuta una delle piazze più belle d’Italia. Ha cambiato nome diverse volte chiamandosi Piazza Vecchia, Piazza Foranea, Piazza del Presidio.

Piazza Santa Rosa è solo il suo ultimo appellativo e lo si deve alla presenza del monumento dedicato a Santorre di Santa Rosa.

Nel periodo della Lega Lombarda il Comune decise di riunire nel presidio le famiglie nobili. La Piazza Vecchia si consolidò gia dalla seconda metà del XIII come spazio dedito agli scambi, con l’apertura di botteghe per il commercio.

Fino al Cinquecento i nobili costruirono le loro case sul perimetro della piazza. Per difesa, ostentazione di potere, esigenze residenziali, Savigliano si riempì di torri nel Medioevo. Oggi ne restano una quindicina, molte delle quali ribassate o inglobate negli edifici.

Con l’edificazione della seconda cinta muraria, alla metà del Trecento, le fornaci furono utilizzate per decorare le abitazioni nobili. Quindi nelle case torri della Piazza Vecchia si trovano le numerose decorazioni fittili, visibili ancora oggi, utilizzate per sottolineare le nuove ed eleganti finestre ad arco o bifora che davano luminosità.

Il vero piano urbanistico della piazza si ebbe pero nel XV secolo, quando le beccherie furono spostate in un’altra zona della città per evitare rumori ed odori poco consoni al rango del posto. Poi si impose ai proprietari di avanzare le case dotandole di portici e gallerie e di  “di lastricare in pietra il sedime antistante la loro proprietà.”

Tale riorganizzazione portò ad un avanzamento dei corpi di fabbrica con il l’assetto attuale.

Per arrivare alla piazza odierna ci saranno in seguito altre trasformazioni con l’aggunta nel XVII secolo di logge, e nei secoli XIX e XX unidormando i fronti edilizi. Sulla piazza sono presenti ancora oggi l’antico Palazzo del Comune, l’Arco Trionfale, la grande Torre Civica, “Casa Pasero”.

Negli anni 70 si è dato il via ad un piano.di ristrutturazione della piazza, portando alla luce facciate in cotto, decorazioni pittoriche e le finestre, testimonianza delle epoche tardo gotica-rinascimentale e seicentesca.

Oggi, anche grazie a questi lavori, la piazza è considerata una delle più belle d’Italia. Savigliano e la sua piazza gioiello meritano una visita per questo vi invitiamo