Rimembranze

0
207

Rimembranze 

Perché vivi nel passato?

Chiesi io.

Perché non so far altro

Rispose.

I ricordi sembrano lame a volte;

in realtà sono la nostra arma in più,

non certo la nostra prigione!

Alessandro Collufio

Commento

Ed eccoci qui a chiudere il “trittico” delle poesie di tema affine con questo breve componimento dedicato ai ricordi.                                                                                                               Ho voluto mantenere lo stile dialogico nella prima parte della poesia perché essa in effetti è ispirata a varie conversazioni con amici su questo tema che hanno suscitato la mia fantasia                                                                                                                                                 Due cose si dovranno sottolineare all’interno di quest’opera: intanto il titolo( rimando voluto all’omonima poesia di Giacomo Leopardi- rimando che però si ferma qui in quanto il cupo pessimismo di Leopardi non si riflette in questa poesia) e poi il verso “i ricordi sembrano lame a volte” che rimanda alla canzone “L’universo tranne noi” di Max Pezzali( con la cancellazione però a metà verso di “che” e l’introduzione di quel “a volte” finale), il quale è stato introdotto oltre che per omaggiare uno dei miei artisti italiani preferiti, anche per far capire a tutti voi che mi leggete quanto la poesia e la musica siano affini( non sono due mondi a parte, ma è un unico mondo che volutamente si interseca).                                                                                                                                              Infine possiamo vedere la celebrazione del ricordo in questi pochi versi, l’esaltazione di esso in tutta la sua unicità e meraviglia e l’invito a tenercelo stretto( come già ho “consigliato” nella scorsa poesia), senza farci risucchiare in esso, pena la mancata scissione tra ricordo e rimpianto.