Riguardo il Blue Monday

0
631

Blue Monnday, ma quale blu Monday!!, io sto bene e sono sereno, alla faccia di Cliff Arnall..si proprio lui, lo psicologo inglese che dieci anni fa creo’ un equazione matematica.

Questa, mettendo insieme condizioni metereologiche sfavorevoli, giornate corte, festeggiamenti natalizi ormai alle spalle, sensi di colpa per aver speso troppi soldi durante le vacanze o mangiato troppo e infine, il lavoro ricominciato freneticamente, spiegherebbe perchè questa giornata è così deprimente.

Si probabilmente per molti il lunedi di metà gennaio non è il massimo ma non sopporto questo tentativo di standardizzare le emozioni, di rendere tutti uguali in nome del solito immancabile interesse commerciale.

Nei paesi anglosassoni ovviamente in questa giornata impazzano i consigli interessati per tirarsi su.. agenzie viaggi, offerte commerciali imperdibili, saldi, cibi da consumare perchè tirano su il morale…solita tiritera..come Halloween, San Valentino, Natale, Ferragosto persino Pasuqa e il 2 Novembre, tutto ormai è un occasione di businness.

Non mi stupirei se entro pochi anni spinti da sappiamo cosa iniziassimo anche noi italiani come pecore a riempirci la bocca e le orecchie di Blue Monday. Nella ricorrenza non ci sarebbe nulla di male se non ci fossero bombardamenti mediatici e chiacchiericci interessati vari ..e invece.

E allora fate un po’ come vi pare, ma io stasera mi stendo sul divano bello sereno e me la godo, E non spendo un euro..anzi accendo pure una candela così non consumo.

Lorenzo Dati

SMALL THINGS GREAT EMOTIONS