Ricordi

0
453

Sceso come vento,
credevo fossero farfalle.
Ma erano solo foglie morte
figlie di un autunno mai finito.
Caduto come pioggia
sembrava un fiume da lassù.
Mi sono perso tra l’asfalto,
ora sono una lacrima di puro cristallo.
Adagiato nei Tuoi occhi,lascia che la Tua anima
mi prenda tra le dita,
mi depositi nel Tuo cuore.
E vedrai,
vivrai,
sentirai..
Come nasce un Amore…

Ricordi….Fortuzzi Francesco