Ricordati di me

0
178

Ricordati di me. (inedita)

Ricordati di me
per quel profumo
di mughetto sparso,
per i colori del cielo
portati in tasca
come un pentacolo
Quando il vento,
aprendo la finestra,
farà entrare gabbiani
e nuvole amaranto.
Ci sarà ancora la poesia
del mare,
infilata di nascosto
tra libri di preghiere
e logore ciabatte.
Ti ricorderai di me
ad ogni luna piena,
al chiarore che
disegna
la vecchia casa
di ombre ed emozioni.
Ricordati di me,
di queste mani stanche.
Delle lacrime
che ho lasciato
in un angolo
come fiori tormentati.
Ricordati di me
con tenerezza e
rimpianto
quando sarà
tempo di tornare
ad amarci!

Maria Rosa Oneto