Recensione “Un editor per amarti”, di Malia Delrai

0
915

Recensione “Un editor per amarti”, di Malia Delrai

 

Giulia è una studentessa sveglia, intelligente, timida e romantica. Vive una vita abbastanza normale, in un appartamento di Roma, con i genitori e il suo adorato cagnolino. Le piace scrivere ed è un’accanita lettrice. Non cerca l’amore: dopo una terribile esperienza con un suo professore, che si è solo preso gioco di lei, lasciandole il cuore in frantumi, vuole stare lontana dalle sbandate e non pensa di certo a una nuova storia. Ma, il destino, a volte, gioca carte false: a un corso di editoria al quale si è iscritta conosce Leonardo, famoso editor che insegna ai corsisti. Quasi inconsciamente, Giulia si lascia affascinare da lui, iniziando in sordina una travolgente storia d’amore, dalla quale, però, rischia di uscire ancora più ferita.

Sbaglierò ma, mentre leggevo questo romanzo, avevo l’impressione di trovarmi davanti non solo la protagonista, ma anche la stessa autrice, quasi stesse raccontando la sua vita, i suoi pensieri, le sue aspirazioni, quasi come se un pezzetto di Malia avesse albergato in Giulia e vi avesse preso vita, germogliando dentro di lei, per renderla più vera.

La storia è semplice, lineare, pura, eppure bellissima. Una storia d’amore che fa vibrare il cuore, lo riempie, lo intenerisce. Una storia in cui una timida donna, provata dal dolore, arriva, non senza fatica, a vincere le proprie paure per riprendere in mano la propria vita sentimentale, superando l’atroce impatto della storia precedente.

Bello, scritto con la sapiente maestria e un pizzico di humor tipici dell’autrice, che alterna momenti di fervida passione ad altri più teneri e divertenti. Lo consiglio a chiunque abbia voglia di lasciarsi travolgere dall’amore puro e semplice, in tutte le sue forme, dalla più tenera alla più passionale.

Elena Ungini