Qualcosa di bello

0
291

Qualcosa di bello
Roberto Pellico

C’è Paolo e c’è Andrea, si amano da molto tempo. Ma arriva per tutti un momento in cui il rapporto attraversa un momento di crisi.
Ognuno a modo suo cerca qualcosa di diverso.

I due dovranno fare i conti con le proprie fragilità, scoprendo che non basta amarsi per impedirsi di soffrire, non basta nemmeno essere attenti, premurosi, volenterosi che le cose funzionino.

Manuele, intanto, il migliore amico di Paolo, scrive in un blog irriverente le sue disavventure con un amore non corrisposto.

E poi c’è Giulia, rimasta improvvisamente orfana, sentendosi in colpa per ciò che è accaduto, legata a Paolo da un segreto, che scopre per caso, che dopo la perdita dei genitori decide di fare volontariato nel carcere di Padova, cosa che mette in discussione e in subbuglio la sua vita.

Le storie di tutti i protagonisti s’incastrano tra speranze e delusioni, rabbia e solitudine.

Un romanzo intimo sulle relazioni umane, la peculiarità dei sentimenti e la potenza del desiderio di amare. Ma anche sulla sensazione che non tutto sia perduto, perché ci ricorda che in mezzo alle misteriose trame dell’amore, quando smettiamo di essere ostaggi del passato e di nascondere la nostra infelicità, ci si può ancora incontrare, rintracciando gli indizi per una possibile salvezza.

Una bella lettura piacevole e molto interessante.

Anna Cavestri