Promontorio di stelle

0
2024

Promontorio

Calma piatta.

Non reggo più.

Non ne sono interessato;

pur stregato dalla Luna

che non esita a spingere

sul cuore, come l’Alta marea.

Un sussultò romantico,

un abbraccio, due labbra si sfiorano.

Non nego la dolcezza

di un quieto riposo ma sussulto

di scintillante ebbrezza amorosa.

Assaggio l’aria come un segugio

addestrato da scintille odorose.

Non oso placare

uno spirito curioso,

che investe l’anima

come brezza turchese

di serata estiva.

Tutto attende,

Si nutre di malinconia,

Di notte. Tra i ginepri

Aspettando domani.

Che non arrivi,

che restino le stelle

e il rumore dei flutti.

L.D.