Palanzana

0
336

PALANZANA

A guardia impavida
dall’alto i tuoi devoti rimiri,
con i colori della tavolozza di un pittore
adorni la vita del viandante,
ogni giorno una sorpresa
per gli assidui scalatori.

Un affetto sincero ti lega
al popolo fedele cresciuto alle tue falde.
Un mamma, un rifugio sicuro,
una stella cometa per tutti,
persone sole, bambini dimenticati,
qualche disperato, ragazze madri.

Quando la luce d’argento si colora
diventi un caldo giaciglio
che cullerà i desideri
rimasti nel cassetto.

Salendo le pendici
i sogni comincieranno a volare
giunti in cima spazieranno
nel panorama infinito.

Alessandro Calanca
gennaio 2022 

@diritti riservati