Pace di sera di mezza via

0
964

PACE DI SERA DI MEZZA VIA DI MARIKA SARTINI

Non voglio pensare a che sarà, non in questi attimi di pace.
Una nuvola rossa all’imbrunire se ne va dopo sfoghi giornalieri.
Nemmeno un rimorso nei sui spostamenti.
È se fosse il cielo ad accogliermi in un volo di estasi e ricordi?

Lascio che il profumo di grano tagliato mi riempia il cuore. La mente non osa opporsi al fluttuare di bianco vapore. Correvo da piccolo e i rintocchi della chiesa suonavano il vespro. Onde di gioia e di sonno mi attaccavano ma io giocavo..correvo, respiravo la vita, sognavo il futuro, con me compagni d’avventura ora persi, anime parallele catturate dalla vita e dalle sue trappole.

Ora volo e vedo scorrere gli anni tra sorrisi e lacrime e sospiri di quiete. La quiete di chi vive il momento, lo respira. Il silenzio riempie il cuore, la natura lo forgia e lo rende leggero. Domani è un altro giorno, lo accompagnerò alla sera per tornare a farmi nuvola nella rossa luce della sera.

Marica Martini

* La poesia ha partecipato al contest letterario a premi sezione poesie Lo Scrivo Da Me del 30 settembre.