Orecchie

0
231

Dal bianco e nero un po’ retro di questa pellicola tutta all’italiana di Alessandro Aronadio. Affiorano due livelli di interpretazione: riflessione e umorismo, sta a noi scegliere, se vogliamo.

In “Orecchie” l’insofferenza del protagonista viene rafforzata dalla follia dei personaggi che lo circondano, lo spettatore viene quindi portato ad empatizzare con quel senso di smarrimento che arriva per tutti, prima o poi, rendendoci “vivi”.

VLM

A ciascuno il suo cinema