Oltre la linea di mezzo

0
330

La cataratta del tempo
annebbia i ricordi
Il presente confonde
la smorfia di oggi
con il sorriso di ieri.
Minuti strappati
alle notti bambine.
Sabato sera sacri
come feste profane.
Danzavamo leggere
un sogno di capelli biondi
per fare innamorare principi
che non conoscevamo ancora.
Son dissolti i sogni,
scomparsi i principi.
È rimasta un’idea
di capelli biondi e ribelli
per scompigliare il mondo.
Un’idea di fata
che fata non era,
ma solo una maga
e forse neanche quella.
Una vita vissuta
oltre la linea di mezzo,
bionda e rumorosa
come deve essere,
come è giusto che sia.

SM TDR 07/07/2021