Olio di semi di canapa

0
364

Le proprietà e i benefici dell’olio di canapa

Esistono prodotti che tradizionalmente passano in secondo piano rispetto ai prodotti di massa commercializzati, ma che hanno proprietà insospettabili.

Per cui, negli ultimi anni, pur restando prodotti in un certo senso, di nicchia, sono emersi in maniera importante grazie alle loro qualità. L’olio di canapa è uno di questi.

Il suo sapore ricorda vagamente quello delle nocciole. Va utilizzato a crudo per poter sfruttare al meglio le qualità nutritive e le virtù terapeutiche.

Si tratta di un alimento ottimo per i bambini, per gli adulti e per gli anziani. Insomma ha qualità universali. Ma quali sono i benefici?

Beh, più di uno, l’olio viene ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di Cannabis sativa. Il risultato è un olio vegetale ricco in acidi grassi che sono notoriamente antiossidanti, immunomodulanti, antinfiammatori.

Quest’olio, che si presenta di colore verde chiaro o intenso, ha un odore poco marcato ed un sapore gradevole che ricorda quello delle nocciole. Si tratta di una bella alternativa all’olio extravergine di oliva. 

Le proprietà dell’olio di canapa assomigliano a quelle dell’olio di pesce e di semi di lino, tutti è tre sono ricchi di acido alfa linoleico.

L’olio di semi di canapa però si distingue per il suo ottimale equilibrio tra omega-3 e omega-6. Infatti nessun altro alimento in natura garantisce una proporzione 3:1, che di fatto è quello raccomandato da svariate ricerche mediche e dalle teorie nutrizioniste più importanti.

Questa è la più importante differenza tra l’olio di semi di canapa e gli altri olii utilizzati nell’alimentazione e nell’integrazione alimentare.

L’olio di canapa ha qualcosa in più, in esso sono presenti quantità importanti di amminoacidi, che risultano fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo. 

Al suo interno anche numerose vitamine, tra cui A, B1, B2, C, E, PP;sali minerali come calcio, potassio, ferro e magnesio e fosforo.

Oltre a questi elementi sono presenti fitosteroli, cannabinoidi(specialmente CBD,Cannabidiolo) che hanno un’importante funzione di modulazione per sistema immunitario e funzioni cognitive.

Per chi temesse effetti stupefacenti, il livello di THC(tetraidrocannabinolo), principio attivo stupefacente della canapa, è decisamente basso, meno di una parte per milione.

Per avere effetti psicotropi da parte di questa sostanza, bisognerebbe assumerne dai 5 ai 10 litri al giorno.

Fatto sta che ad oggi non si sono verificati effetti collaterali derivanti dall’assunzione di olio di canapa, ma al contrario, gli effetti sono benefici sulla salute, sia per i bambini che per gli adulti. Gli effetti sono tali che quest’olio è ormai raccomandato nella prevenzione delle malattie a base infiammatoria.

I benefici dell’olio si canapa


Quando si parla di olio di canapa ci si riferisce ad un prodotto vvendutoin prevalenza nei negozi di alimentazione biologica. Il prodotto va tenuto lontano dalle fonti di calore. Una volta aperto si conserva in frigorifero.

Un apporto quotidiano di olio di semi di canapa nella quantità di 1 cucchiaino da tè al giorno, a livello preventivo oppure di 1-3 cucchiai da tavola da distribuire nella giornata hanno dimostrato risultati più che ottimi in certi disturbi o patologie.

In particolare nei disturbi del sistema osteoarticolare e muscolare, dove viene usato anche per la prevenzione e per la cura dell’artrosi e artriti, dolori muscolari vari e patologie autoimmuni. Anche altre malattie infiammatorie come l’artrite reumatoide e il Morbo di Crohn ne traggono beneficio come i disturbi cardiovascolari e del metabolismo.

in particolare l’uso quotidiano di olio di canapa il colesterolo e di trigliceridi nel sangue e lo fa anche piuttosto rapidamente.

Ma non è finita qui, ne traggono anche le patologie del sistema respiratorio come asma, sinusite, tracheite e diverse affezioni respiratorie. Anche per la pelle è un toccasana in genere e per tutte le affezioni della cute come dermatiti atopiche o irritazioni localizzate.

L’Olio di Canapa sembra davvero magico se pensiamo che è efficace anche per la cura dei funghi alle unghie, le patologie a carico del tratto gastro-intestinale e del fegato: l’infezione cronica della vescica, la colite ulcerativa, il trattamento dell’intestino irritabile.

Qualunque trattamento di natura infiammatorio trae giovamento da quest’olio. Ma ha pure un discreto effetto di natura neurologica e psichica, rinforzando il sistema nervoso.

La pianta e l’uso dell’olio

Si tratta di una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Cannabaceae, può arrivare fino a 4-5 metri di altezza nelle specie selezionate per la produzione di fibra di canapa, fino ad 1 metro quelle da seme.

L’olio di canapa dev’essere utilizzato a crudo ed è iideae soprattutto per chi si attiene a una dieta vegana e per chi ne segue una proteica. 

In generale si può utilizzare in tante preparazioni alimentari, anche pesti e creme o nella panificazione. Le focacce con olio di canapa ad esempio, fatte con acqua, latte, olio di canapa, sale, farina di canapa, lievito di birra, semi di canapa. Il risultato sarà morbidissimo e molto simile a quello di una focaccia integrale.

Loscrivodame benessere