Notte affollata

0
555

NOTTE AFFOLLATA

Non chiedetemi di suonare
la mia anima stanotte,
perché il mio cuore 
ha afone corde tese
e non vuole ascoltare
le imbronciate stelle,
nè chiedere alla luna
di accendere quel raggio
che abbagli la notte,
poiché la mia notte è affollata
di accordi disarmanti
e note dissonanti
di un enigmatico sentimento,
chiamato amore.

ANNA CAPPELLA