Non ci sono più

0
309

Non ci sono più
Di Maria Rosa Oneto

Non ci sono più
i miracoli di un tempo,
quelli che aspettavamo
a cuor leggero
con gli occhi rivolti
al cielo
e il pane che fioriva
sotto la neve.
Non ci sono più
i sogni riposti nella madia,
che avevano il fragore
del mare, un tuonar
di tempesta,
e l’alitare del vento
tra il carro e il fienile.
Non ci sono più
quelle chiassose risate
di bimbi che invadevano
i prati, giocando con
la fionda, spintonandosi
per un frutto acerbo,
per un vetro rotto
a tela di ragno.
Non ci sono più
quei quattro gradini
da salire.
L’erba tagliata di fresco
che spandeva
il suo aroma su muri
scrostati dal passato.
L’albero di limoni
di un giallo rubabaci.
E quel cespo di rosa
canina: fragile e spirituale
nel cogliere l’essenza
della vita!