Non ci sarò

0
391

Non ci sarò

Non ci sarò
a darti conforto,
distesa su un letto
di spine e rose.
Non potrò più
asciugarti le lacrime,
che cadranno come
gocce di cristallo
sul pavimento
lucido di cera.
Sparirò per sempre
dalla tua vista,
anche se ne conserverai
l’odore e la presenza.
Soltanto il ricordo
farà in modo
che il cuore non
venga spezzato
e l’eco della mia voce,
riecheggiando per casa,
parlerà ancora di noi,
di una felicità
mai guastata,
dei figli volati lontano
in cerca di fortuna.
Non ci sarò più
a ramendarti i calzini,
a controllare le tue camicie,
a mettere in tavola
gli spaghetti al ragù.
Girerai solo per le stanze,
dall’alba a notte fonda
e sentirai le mie braccia
venirti incontro
all’alzarsi del maestrale!

Maria Rosa Oneto