Se non avessi parole

1
821

“Se non avessi parole”

di Maria Rosa Oneto

Se non avessi parole,
pregherei il vento
di stormire tra foglie lussureggianti.
Aspetterei la danza del mare
e guel sospeso di tramontana
che viene giù dalle colline.
Se non avessi parole
graffierei i muri con unghie arrossate.
Strade polverose
dove ho lasciato cadere
briciole di pane, spicchi di cuore
per aranci mai sbocciati.
Se non avessi parole
ascolterei il tramonto farsi preghiera,
le “Mille e una notte” recitate a memoria,
sbraito di ringhiera su case abbandonate.
L’eco di un sospiro rubato alla sera.
Se non avessi parole
strapperei le nubi dal cielo.
Fogli immacolati a disegnare l’aurora.
Colpi di tamburo
nel ritmo ovattato dei pensieri.
Se non avessi parole
quanto più triste sarebbe la mia vita.

1 COMMENTO