Nel tempo dei silenzi

0
237

NEL TEMPO DEI SILENZI

Non odi il mio canto d’amore
sollevarsi al grido acclamato
nella disperazione dei versi?

Non senti la sua voce impigliarsi
tra i fili spinati del tuo muro,
quando raccoglie unicamente
la tua ostinata determinazione?

Imprigionata in questa Primavera,
resterà reclusa nel sol pensiero
che non verrà mai raccolta,
tra i fiati che germogliano
sulle pareti della tua indifferenza.

Sboccerà all’angolo acuto
delle speranze deluse
e giacerà invisibile al tuo occhio,
che non vuol vedere, neppure
in questa notte che fu nostra.

Questa notte che indosso
come abito inciso di memorie
e di ore piegate all’iride velata
dal pianto che affoga il suono
sull’alveo tremante del cuore.

Mentre attendo sui palpiti stropicciati,
che faccia giorno, tra gli echi afoni
di questi versi, ancora svegli,
m’immergo fino all’ alba,
che vede ancora, affisso l’amore
sconfinato nel tempo dei silenzi.

@ Anna Cappella @