Mood indigo, l’ècume des jours

0
283

L’incontro tra la regia di Michel Gondry e uno degli autori che lo hanno formato, Boris Vian: così nasce la pellicola Mood Indigo, la schiuma dei giorni tradotto “L’ècume des jours”.

Chloé e Colin, look anni 50, si muovono nella Parigi dei giorni nostri, dove le case mutano forma in parallelo con gli stati d’animo e inevitabilmente si impolverano, si appannano, marciscono…

Si alternano momenti di devastante tristezza a sprazzi di gioia di esistere, il bianco e nero, i fiori freschi colorati, metafore per descrivere il male che si insinua dentro…

Mood Indigo, la schiuma dei giorni, fa male al cuore ma allo stesso tempo lo risveglia.

VLM

A ciascuno il suo cinema