Metamorfosi di Agnese Monaco

0
1257

Recensione di Antonella Gagliardo

Mi sono imbattuta, per caso , in questo libro , una raccolta di poesie scritte da Agnese Monaco, che mi ha letteralmente “incantata “!

“Metamorfosi” apre il pensiero al cambiamento, all’evoluzione che si stacca da quella staticità innaturale che non appartiene all’uomo che vive una condizione di crescita perenne.
L’autrice si chiede : ” Mi evolvo. Quindi assorbo. Cosa ?”
E quanti di noi possono dire di non riconoscersi in questi versi, quando come una spugna ci inzuppiamo di dolore , di rimpianto, di felicità di passaggio che non lasciano traccia, di amori finti e errori che fanno male, in un percorso di sviluppo inevitabile , che non conosce battute d’arresto ?
Paradossalmente non stiamo mai allo stesso posto , anche quando ci sembra di stare fermi. La mente si muove, da un pensiero all’altro, da un’idea a quella opposta, da un sogno al successivo , e l’attimo dopo, qualcosa , anche se impercettibile, dentro di noi è cambiata.
In questo flusso continuo , in questa corrente instancabile , rincorriamo una felicità che sembra sfuggirci, che ci inganna quando ci fa credere di trovarsi nelle grandi cose, celandosi, invece , nelle piccole .
Agnese mi ha fatto pensare come quella stessa felicità io la possa trovare negli occhi del mio cane che mi aspetta a casa e in un milione di altre cose semplici che nascondono l’infinito .
L’autrice ci parla di quel cammino al quale non possiamo sottrarci perché è vita, nonostante mentre lo andremo a percorrere , cadremo un’infinità di volte, ci sbucceremo le ginocchia e ne porteremo le cicatrici , probabilmente per sempre, ci sentiremo paralizzati dalla paura sull’orlo di un burrone.
Agnese , però , seppur consapevole di ciò che ci attende , ci parla dello spiraglio per affacciarci sulle cose semplici e belle, che possono farci riconoscere la felicità se abbiamo la fortuna di afferrarla anche per poco.

Impossibile non consigliare la lettura di questi versi, che ti allagano dentro, con la potenza della parola cruda, autentica , incisiva, che farai fatica a dimenticare.