Marco Vichi. Nel più bel sogno

0
1012

Marco Vichi
Nel più bel sogno.

Per chi già conosce il commissario Bordelli, lo ritroviamo qui, con tutto quello che sappiamo di lui dai precedenti libri, ricordi e persone che tornano nei pensieri e nella realtà della vita quotidiana.
Il commissario, in “aria “di pensionamento, si trova nel bel mezzo dell’esplosione del ‘68 , ed è con simpatia che guarda questi ragazzi che vogliono cambiare il mondo, coi capelli lunghi e vestiti in modo stravagante.
Ci sono tre delitti da risolvere sulla sua scrivania ed altri se ne aggiungono.
Con la sua squadra sempre pronta, con tanto lavoro e grande intuizione ed esperienza che sono una sua caratteristica, il commissario, toscanaccio doc, risolve tutti i casi, ma uno è ancora un cruccio non risolto, un caso terribile.

Per questi caso “scomoda un famoso criminologo, all’estero. Colpi di scena, ricordi della guerra contro i fascisti ricorrenti, incontri con gli amici di sempre, e le donne, che risultano un incognita con l’ultima sua conquista, e ancora la casa nella campagna Toscana e Firenze in primo piano, fanno di questo romanzo un bel libro che è piacevole leggere.

La descrizione dei personaggi e l’introspezione psicologia, lo rende ancora più interessante.

Anna