Maiko

0
328

Maiko

Il profumo di zucchero filato, la seta colorata da dove traspare un fiore, è la tua pelle.

Bianca, Maiko, la tua pelle è bianca latte, baciata da neve e fiori di loto, schivata dal sole.

Non è uno sguardo, né sono parole di conforto, è l’anima che respira, come trasportata in un viaggio sorridente che solletica il petto.

È maggio, il profumo dei fiori di pesco si insinua tra le serrande semichiuse, spinto dal lieve vento di mare.

E scorrono parole tra noi, che ci conosciamo da oggi, che ci conosciamo da sempre.

Le accompagnano carezze che allontanano un inverno ormai morente, tra buie vie metropolitane.

Incensi e soffi d’aria elettrici accarezzano le nostre pelli pronte a scattare, recettive, esauste di vita.

Maiko, posso restare qui con te? Il tuo sorriso è un cenno di assenso, che mi basta per fluttuare tra lenzuola che somigliano a un sogno.

Il sogno di una notte fuori dal tempo.

Disegno ideato e realizzato da Alice Annibali  @AliceMyskill

Testo Lorenzo Dati

Titolo disegno: Maiko 

Tecnica: Acquarello 

Onde Creative