Magari

0
287

Nel film Magari ritroviamo il Gameboy, le giaccavento dai colori sgargianti, Julio Iglesias alla radio. Protagonisti Alma, Seb e Jean e quegli anni 80 dai colori saturi. A far da sfondo le guerre personali dei “grandi” e l’unione dei tre fratelli.

Il film d’esordio di Ginevra Elkan è un’immersione nel ricordo di lei bambina, un flusso della sua memoria; le false prospettive di gioventù e la nostalgia del passato.

La voglia di creare una “normalità” all’interno di una famiglia sgangherata attraverso la ripetizione costante di quel “magari” che diventa una risposta a tutto quello che non va come dovrebbe.

Guardando il film, ci si immerge da subito in questo mondo creato dalla fratellanza e si vorrebbe abbracciarli uno ad uno e sussurrargli all’orecchio: “vedrai, passerà”.

VLM

A ciascuno il suo cinema