Lucile-Jo

0
435

Titolo: Lucile-Jo

Autore: Acreàstro Ennannellòro

Editore: Wennew editore

Anno edizione: 2018

Riforma ortografica — «Mettendo in pratica cuel teorico: “Scriviamo la lingua italiana come la pronunciamo”, elimino le lettere che tralasciamo parlando. Cueste sono: la h, là dove non (h)à alcun valore fonetico; la i nei suoni dolci ce, sce, ge e nel suono gna (verbi in gnare alla prima persona plurale del presente) e la q che à il medesimo suono della c dura.  L’eliminazione del cuindicesimo segno alfabetico comporta che sulla i e sulla a dei miei cuí e cuà l’accento va».
Nei libri — dopo l’indice — si trova una spiegazione esaustiva della Riforma ortografica (1989) dell’autore.

Pagine: 194 p.

Prezzo: 1€

Dove trovarlo

https://www.wennew.ch/prodotto/lucile-jo/

________________________________________________

BIOGRAFIA

Salvatore Corrado — alias Acreàstro Ennannellòro — viene al mondo handicappato in seguito a un parto difficile. Nasce in Sicilia, nel paese di Mineo, terra di Luigi Capuana, il 5 del mese di dicembre dell’anno 1951 (per l’anagrafe il 2 del mese di gennaio del 1952). Nell’anno 1960 emigra in Svizzera con la famiglia e inizia a scrivere nel 1967. Dall’anno 1977 all’anno 2004 lavora in una tipografia ticinese dove, dopo aver svolto per qualche tempo altre mansioni, esercita per quasi 20 anni l’attività di correttore di bozze.

MIE OPERE

«Stilnàrbore» (settembre 2016) — Anno 1600 circa. In un villaggio sperduto, bagnato da un fiume. Oggi sta per spiovere, dopo tre giorni di temporale. Una goccia di pioggia non vuol morire,… Mesi più tardi. Una sera, in cuel villaggio. Da un calice di vino, la goccia finisce nella sacchetta vescicale di un signore. Circa tre secoli dopo. Di cuel villaggio sperduto, bagnato da un fiume, rimangono soltanto vestigia. Oggi la piccola cavità del tronco si dilata. Giocondo e color rubino, si affaccia il viso paffutello di un cucciolo umano.
«La luna insanguinata» (novembre 2016) — Raccolta di 13 racconti per adulti.
«La mia Autopsia dei primi 4 capitoli biblici» (aprile 2018) — Con la locuzione «giorno di dio» si definisce un periodo molto lungo, come minimo di mille anni. (…) se viene ignorato, invalida la serietà, il rigore scentifico del testo.
«Lucile-Jo» (aprile 2018) — L’alba di una domenica d’estate. Una città in riva al mare. In fondo al parco, di fronte all’orizzonte, una giovane (…) si ferma trafelata vicino al muretto di cinta.
____________
IV di copertina e qualche pagina leggibili al link sottostante. Lavori scritti secondo l’ortografia riformata dall’autore nel 1989, scaricabili a 1 € in formato PDF o in libro elettronico (ZIP). Perciò consegna immediata in tutto il mondo.
Stripe supporta le Carte Visa, Mastercard e American Express. https://www.wennew.ch/shop/